venerdì 28 marzo 2014

Biografia

Yvan Argeadi oltre ad essere sentimentalmente legato a Diletta Brizzi, la quale gli ha trasmesso la passione per la lettura prima e la scrittura dopo, è un conoscitore del passato antico e folcloristico dell'umanità, conoscenza che traspare tutta dalle righe delle sue opere, Take me into your Hell e Spartan in primis.

Vive a Pisa, anche se si considera un abitante del mondo ed è appassionato di videogames e arte, coltivando in sé una profonda passione per artisti contemporanei come Luis Royo o Victoria Frances. Riferendosi a Royo dice: "Non esiste artista più grande di chi riesce a imprimere su carta qualcosa di astratto come le emozioni."
Da sempre affascinato dal poeta inglese John Milton e dalla sua opera prima (Paradise Lost), considera il famoso poeta come una sorta di anti-eroe per l'epoca in cui è vissuto e vero precursore della libera letteratura moderna ormai priva di ogni tabù: "Certamente la sua ispirazione doveva aver avuto origini diaboliche per aver aperto la strada a manoscritti che prima sarebbero stati considerati blasfemi, a cominciare dai fantasy moderni."
Condivide filosofie di vita quali l'umanesimo secolare sostenendo: "Non può esservi benessere nel mondo se non si pone l'uomo al posto di Dio come elemento centrale dell'Universo in cui vive e si muove. Dio è lassù, noi siamo quaggiù, chi sa di cosa abbiamo bisogno qui e ora, noi o Dio?"

Spiritualista e amante dei trattati a sfondo esoterico, non disdegna anche letture più leggere per distrarre la mente come urban fantasy o romanzi a sfondo erotico. Ama in particolar modo i lavori di Tiffany Reisz e Scarlett Edwards.

Non ama parlare molto del suo passato al punto di aver deciso di adottare il nome d'arte con cui lo conosciamo e da non aver voluto rendere pubbliche altre informazioni personali che non rappresentino unicamente il suo presente: "il passato ormai è giocato, è nel presente che si mettono le basi per gli eventi di domani" e ancora "i miei romanzi e racconti, che si passi dalla mitologia, alla storia o al paranormale, hanno tutti un denominatore comune. In ognuno di essi appare sempre il medesimo personaggio, talune volte come protagonista, altre con una semplice comparsa o menzione oppure sotto mentite spoglie. Se siete sufficientemente arguti, provate a cimentarvi nell'impresa di trovarlo."

"Non mi piace fossilizzarmi troppo su un genere, preferisco spaziare ma in ogni caso ciò che mi interessa è raccontare storie, abbiano esse come protagonista un Dio o un uomo, tra cui infondo non corre molta differenza. Storie di personaggi reali o leggendari che hanno preferito regnare all'Inferno piuttosto che servire in Paradiso, letteralmente o metaforicamente parlando. Il mio sogno tuttavia è quello di addentrarmi in un genere ancora per me inesplorato e non escludo che, una volta finito di raccontare le storie che ho in mente, possa dedicarmi a qualche progetto particolare e che magari subirà delle critiche ma che come ogni mio lavoro contiene parte della mia anima."


Libri:

23 settembre 2013 Take me into your Hell (romanzo epico/fantastico scritto a quattro mani con la fidanzata Diletta Brizzi)
24 agosto 2014Virtutem Diaboli - La virtù del Diavolo (breve racconto paranormale disponibile  in ebook)
25 agosto 2014: Spartan Atto Primo: La guerra di Nabide (romanzo storico)
10 aprile 2015: Spartan Atto Secondo: La città di fuoco (romanzo storico)
2015: Spartan Atto Terzo
26 giugno 2015Il fascino del male (racconto storico/folcloristico)
Luglio 2015: The Master  (Racconto erotico)

Nessun commento:

Posta un commento